La questione del diritto in Italia
 

una consulenza "riferita" ha lo stesso valore di una consulenza "scritta"? Cercasi riferimenti normativi

Luca 12 Mar 2017 11:06
Ciao a tutti :-)

Premetto di essere medico.

La domanda è relativa ad una situazione che mi è capitata di vivere
direttamente.
Parliamo di un fine settimana: ero l'unico medico di turno (in un determinato
reparto) in un ospedale pubblico di alta specializzazione con pronto soccorso.
Mi capita di ricevere una richiesta di trasferimento per un paziente che ha
bisogno di essere trattato d'urgenza nel mio reparto.
Si tratta di un caso di facile gestione ma rognoso per una serie di motivi che
sarebbero troppo lunghi da spiegare.
Chiamo a casa il reperibile più anziano per un consiglio e questo mi dice di
scrivere che - sentiti il reperibile ed il primario - un tale trasferimento non
può essere autorizzato.
Io mi oppongo, visto che quella scrittura porterà la mia firma e che sono
l'unico medico effettivamente presente (quindi, responsabile) in reparto in quel
momento.
Autorizzo il trasferimento e mando a quel paese il collega anziano ;-)

In conclusione: avrei potuto oppormi al trasferimento con una consulenza che
riportava un "riferito" (come ostinatamente sostenuto dal collega anziano) o ho
fatto bene?

Potreste fornirmi i riferimenti normativi che giustificano l'uno o l'altro
comportamento?

Grazie
Gianfranco 12 Mar 2017 18:09
On Sun, 12 Mar 2017 03:06:50 -0700 (PDT), Luca wrote:

Ciao,


> Premetto di essere medico.

Premetto di non essere un legale. :-D

> Chiamo a casa il reperibile più anziano per un consiglio e questo
> mi dice di scrivere che - sentiti il reperibile ed il primario - un
> tale trasferimento non può essere autorizzato. Io mi oppongo, visto
> che quella scrittura porterà la mia firma e che sono l'unico medico
> effettivamente presente (quindi, responsabile) in reparto in quel
> momento.

Dove lavoro io abbiamo una situazione in cui il destino del paziente
viene deciso in accordo tra piu' specialisti, pero' esiste un protocollo
operativo ben preciso e tutte le conversazioni avvengono sul registrato.

In mancanza di norma forse una consulenza "registrata" puo' avere
valore legale, pero' non credo che ti avrebbe tutelato in pieno, visto
che appunto eri tu il responsabile del reparto.

Se gli esperti del gruppo intervenissero farebbe piacere anche a me.

Un saluto,

--
Gianfranco Bertozzi

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La questione del diritto in Italia | Tutti i gruppi | it.diritto | Notizie e discussioni diritto | Diritto Mobile | Servizio di consultazione news.