La questione del diritto in Italia
 

Indicatori di serietà professionale

User 4 Lug 2017 10:41
Spesso quando si ha a che fare con un professionista si nota un certo
filtro nella gestione delle cose, ma nella vita quotidiana molti fanno uso
di un elevato tasso di informalità( si dice i giovani, ma no saprei..).

Poi noto però che quando le cose non funzionano non si riesce a dimostrare
nulla, perché la gente con cui abbiamo a che fare 'son tutte brave
persone, fino a prova contraria', ..fino a quando non ci prendiamo una
fregatura.

Personalmente sono dell'idea che se un artigiano mi da una casella di
posta del tipo pino.plox23@libero.it io non so a chi scrivo;
però ho amici avvocati che mi dicono che va bene, che la pec non serve a
nulla. Eppure gli artigiani hanno la PEC, basta cercarla sulregistro delle
imprese, ma a sentire gli altri sembra che usarla sia un oltraggio.

Poi c'è anche chi la email te la manda per sms; ovvio che non ti vuole
scrivere direttamente, ma perché non ti vuole scrivere direttamente?
Nessuno se lo domanda, però poi si ritrovano con le fregature.
Così mi dicono degli amici che sanno fare le cose meglio di me, ma poi se
la prendono sempre in saccoccia.

Poi ci sono le abitudini strane: c'è il tizio che mi deve mandare un
allegato e mi dice per telefono la password della sua webmail e io dovrei
andare tra i suoi allegati privati a cercare il documento in oggetto (come
fossi un intrusore in sistemi informatici).


Poi c'è il tizio che quando ti telefona la prima cosa che ti dice è: senti
ci possiamo dare del tu? 'Prego faccia pure'. :)


In definitiva:
Quali sono i vostri principali indicatori per distinguere un fuffaro, da
un artigiano?
Quali sono i principali atteggiamenti da fuffaro di cui guardarsi?
edi'® 4 Lug 2017 15:07
Il 04/07/2017 10.41, User ha scritto:

> Personalmente sono dell'idea che se un artigiano mi da una casella di
> posta del tipo pino.plox23@libero.it io non so a chi scrivo;
> però ho amici avvocati che mi dicono che va bene, che la pec non serve a
> nulla. Eppure gli artigiani hanno la PEC, basta cercarla sul registro delle
> imprese, ma a sentire gli altri sembra che usarla sia un oltraggio.

Un'email non ha il valore legale di una pec, quindi se per esempio devo
scrivere "ci vediamo domani alle 16.00" userò la prima, mentre se devo
inviare una diffida ad adempiere userò la seconda.
Usare la pec senza motivo è fasti*****so, perché quasi sempre è molto più
macchinoso consultarla rispetto a una normale casella di posta elettronica.


> Poi c'è anche chi la email te la manda per sms; ovvio che non ti vuole
> scrivere direttamente, ma perché non ti vuole scrivere direttamente?
> Nessuno se lo domanda, però poi si ritrovano con le fregature.
> Così mi dicono degli amici che sanno fare le cose meglio di me, ma poi se
> la prendono sempre in saccoccia.

Il valore di un sms è equivalente a quello di una normale email.


> Poi ci sono le abitudini strane: c'è il tizio che mi deve mandare un
> allegato e mi dice per telefono la password della sua webmail e io dovrei
> andare tra i suoi allegati privati a cercare il documento in oggetto (come
> fossi un intrusore in sistemi informatici).

Mai sentito nulla del genere...

E.D.
Allen 4 Lug 2017 21:54
edi'® <zorba@tiscali.it> wrote in news:ojg3u5$5ef$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it:

> perché quasi sempre è molto più
> macchinoso consultarla rispetto a una normale casella di posta elettronica.

E quale sarebe la "macchinosità" rispetto a una normale casella di posta?
edi'® 5 Lug 2017 09:20
Il 04/07/2017 21.54, Allen ha scritto:

>> perché quasi sempre è molto più
>> macchinoso consultarla rispetto a una normale casella di posta elettronica.
>
> E quale sarebe la "macchinosità" rispetto a una normale casella di posta?

Le email vengono scaricate automaticamente dal mio programma di posta
elettronica, mentre per leggere la pec devo andare sulla relativa
webmail e scaricare gli allegati.

E.D.
WNC2 5 Lug 2017 10:13
Il 05/07/17 09:20, edi'® ha scritto:
> Il 04/07/2017 21.54, Allen ha scritto:
>
>>> perché quasi sempre è molto più
>>> macchinoso consultarla rispetto a una normale casella di posta
>>> elettronica.
>>
>> E quale sarebe la "macchinosità" rispetto a una normale casella di posta?
>
> Le email vengono scaricate automaticamente dal mio programma di posta
> elettronica, mentre per leggere la pec devo andare sulla relativa
> webmail e scaricare gli allegati.
>
> E.D.
>


io le scarico su thunderbird come qualsiasi altra email
Bruno 5 Lug 2017 21:08
Il 05/07/17 10:13, WNC2 ha scritto:
> Il 05/07/17 09:20, edi'® ha scritto:
>> Il 04/07/2017 21.54, Allen ha scritto:
>>
>>>> perché quasi sempre è molto più
>>>> macchinoso consultarla rispetto a una normale casella di posta
>>>> elettronica.
>>>
>>> E quale sarebe la "macchinosità" rispetto a una normale casella di
>>> posta?
>>
>> Le email vengono scaricate automaticamente dal mio programma di posta
>> elettronica, mentre per leggere la pec devo andare sulla relativa
>> webmail e scaricare gli allegati.
>>
>> E.D.
>>
>
>
> io le scarico su thunderbird come qualsiasi altra email

Idem.
ed inoltre nel mio caso gestisco 3 pec (aziendale e dei 2
professionisti) senza alcun problema

--
Saluti
Bruno
Allen 6 Lug 2017 05:54
Bruno <temp567@hotmail.com> wrote in news:ojjdf0$19d0$1@gioia.aioe.org:

> Il 05/07/17 10:13, WNC2 ha scritto:
>> Il 05/07/17 09:20, edi'® ha scritto:
>>> Il 04/07/2017 21.54, Allen ha scritto:
>>>
>>>>> perché quasi sempre è molto più
>>>>> macchinoso consultarla rispetto a una normale casella di posta
>>>>> elettronica.
>>>>
>>>> E quale sarebe la "macchinosità" rispetto a una normale casella di
>>>> posta?
>>>
>>> Le email vengono scaricate automaticamente dal mio programma di posta
>>> elettronica, mentre per leggere la pec devo andare sulla relativa
>>> webmail e scaricare gli allegati.
>>>
>>> E.D.
>>>
>>
>>
>> io le scarico su thunderbird come qualsiasi altra email
>
> Idem.
> ed inoltre nel mio caso gestisco 3 pec (aziendale e dei 2
> professionisti) senza alcun problema

Niente da aggiungere, tranne che esiste il ******* per thunderbird per
gestire/archiviare le pec.


--
Cre vy erfgb, dhv tvenab ha oenapb qv pbtyvbav pur aba fnaab dhryyb pur
fpevibab
Lex Tutor 6 Lug 2017 19:37
Da cosi' lontano, WNC2 <wnc2@NOSPAMwnc2.biz> disse questo:

>> Le email vengono scaricate automaticamente dal mio programma di posta
>> elettronica, mentre per leggere la pec devo andare sulla relativa
>> webmail e scaricare gli allegati.
>>
>> E.D.

>io le scarico su thunderbird come qualsiasi altra email

Ed io sono persino riuscito a configurare Eudora, un mailer americano
del 1987, non più sviluppato dal 2006, con la mia PEC italiota.

--
Lex Tutor
L'Asilo Infantile di Bofhland® è un argomento che sarà oggetto
di un libro di prossima pubblicazione, quindi sto discutendo
di una questione che mi interessa per finalità di ricerca
Ragnarok 9 Lug 2017 21:54
Il 05/07/2017 10:13, WNC2 ha scritto:

> io le scarico su thunderbird come qualsiasi altra email

Le altre email non hanno le ricevute di accettazione e consegna e non
hanno il messaggio in allegato.
Se queste complicazioni non ti danno fasti*****...


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La questione del diritto in Italia | Tutti i gruppi | it.diritto | Notizie e discussioni diritto | Diritto Mobile | Servizio di consultazione news.