La questione del diritto in Italia
 

Chi ha ragione: agenzia entrate o banca?

Bubba 6 Ago 2017 08:44
Mia suocera è morta i primi di gennaio lascinado un conto corrente
cointestato con mio suocero ed alcuni investimenti vincolati.
Alcuni anni prima ha lasciato un testamento con il quale avrebbe
lasciato un terzo delle proprie spettanze alla sorella (che ha un
figlio maggiorenne). Purtroppo anche la sorella è morta un mese dopo
mia suocera.
Dopo una lunga trafila notarizia, è stata preparata la documentazione,
accettata ed avallata dall'agenzia entrate, e consegnata alla banca.
La banca, però, ha rifiutato questa documentazione affermando che in
essa era specificato come erede il figlio della sorella (ovvio, in
quanto deceduta) anziché la sorella stessa.
Qualcuno mi ha detto che le banche sono restie a svincolare i soldi
(necessario per liquidare la quota spettante al figlio della sorella)
e, per questo cercano di tirare il rpocesso il più a lungo possibile.
A questo punto mi piacerebbe sapere: chi ha ragione, la banca o
l'agenzia delle entrate?

Grazie
Roberto Deboni DMIsr 7 Ago 2017 07:08
On 06/08/17 08:44, Bubba wrote:
> Mia suocera è morta i primi di gennaio lascinado un conto corrente
> cointestato con mio suocero ed alcuni investimenti vincolati.
> Alcuni anni prima ha lasciato un testamento con il quale avrebbe
> lasciato un terzo delle proprie spettanze alla sorella (che ha un figlio
> maggiorenne). Purtroppo anche la sorella è morta un mese dopo mia suocera.
> Dopo una lunga trafila notarizia, è stata preparata la documentazione,
> accettata ed avallata dall'agenzia entrate, e consegnata alla banca.
> La banca, però, ha rifiutato questa documentazione affermando che in
> essa era specificato come erede il figlio della sorella (ovvio, in
> quanto deceduta) anziché la sorella stessa.

Avete presentato il certificato di morte della sorella ?
E la ripartizione ereditaria relativa ? (cioe' l'elenco
degli eredi della sorella)

> Qualcuno mi ha detto che le banche sono restie a svincolare i soldi
> (necessario per liquidare la quota spettante al figlio della sorella)
> e, per questo cercano di tirare il processo il più a lungo possibile.

Diciamo che si limitano a non dirvi quali documenti
mancano (in questo caso il certificato di morte della
persona che ha ereditato e la prova che l'unico erede
e' l'unico erede).

Dovete provare tutta la catena ereditaria, in modo da non
dare scuse alla banca.

> A questo punto mi piacerebbe sapere: chi ha ragione,
> la banca o l'agenzia delle entrate?

Ambedue, per le loro competenze.
www.studiomirano.it 7 Ago 2017 14:14
On 06/08/2017 08:44, Bubba wrote:
> Mia suocera è morta i primi di gennaio lascinado un conto corrente
> cointestato con mio suocero ed alcuni investimenti vincolati.
> Alcuni anni prima ha lasciato un testamento con il quale avrebbe
> lasciato un terzo delle proprie spettanze alla sorella (che ha un figlio
> maggiorenne). Purtroppo anche la sorella è morta un mese dopo mia suocera.
> Dopo una lunga trafila notarizia, è stata preparata la documentazione,
> accettata ed avallata dall'agenzia entrate, e consegnata alla banca.
> La banca, però, ha rifiutato questa documentazione affermando che in
> essa era specificato come erede il figlio della sorella (ovvio, in
> quanto deceduta) anziché la sorella stessa.
> Qualcuno mi ha detto che le banche sono restie a svincolare i soldi
> (necessario per liquidare la quota spettante al figlio della sorella) e,
> per questo cercano di tirare il rpocesso il più a lungo possibile.
> A questo punto mi piacerebbe sapere: chi ha ragione, la banca o
> l'agenzia delle entrate?
>
> Grazie
>

la successione presentata è errata
l'erede era la sorella (per la parte in testamento)
poi occorreva fare la successione della sorella (in cui ereditava il figlio)

l'agenzia non ha avvallato nulla, ha solo messo il timbro di avvenuta
presentazione

successivamente ha 5 anni per fare i controlli ed inviare le sanzioni

è meglio che vi rivolgiate ad un professionista


--
www.stu*****mirano.it
Rosco 7 Ago 2017 19:21
"www.stu*****mirano.it" ha scritto nel messaggio
news:om9lji$1rkf$1@gioia.aioe.org...

cut

la successione presentata è errata
l'erede era la sorella (per la parte in testamento)
poi occorreva fare la successione della sorella (in cui ereditava il figlio)

l'agenzia non ha avvallato nulla, ha solo messo il timbro di avvenuta
presentazione

successivamente ha 5 anni per fare i controlli ed inviare le sanzioni

è meglio che vi rivolgiate ad un professionista




L'hanno già fatto un notaio, infatti l'originario post parla di "trafila
notarizia"....
Però il tutto mi sembra al quanto strano, poichè credo che un notaio non
compia errori così grossolani, ma tutto può capitare.....

R.
Bubba 10 Ago 2017 09:25
On 2017-08-07 17:21:21 +0000, Rosco said:

> "www.stu*****mirano.it" ha scritto nel messaggio
> news:om9lji$1rkf$1@gioia.aioe.org...
>
> cut
>
> la successione presentata è errata
> l'erede era la sorella (per la parte in testamento)
> poi occorreva fare la successione della sorella (in cui ereditava il figlio)
>
> l'agenzia non ha avvallato nulla, ha solo messo il timbro di avvenuta
> presentazione
>
> successivamente ha 5 anni per fare i controlli ed inviare le sanzioni
>
> è meglio che vi rivolgiate ad un professionista
>
>
>
>
> L'hanno già fatto un notaio, infatti l'originario post parla di
> "trafila notarizia"....
> Però il tutto mi sembra al quanto strano, poichè credo che un notaio
> non compia errori così grossolani, ma tutto può capitare.....
>
> R.

Ok. Grazie a tutti

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La questione del diritto in Italia | Tutti i gruppi | it.diritto | Notizie e discussioni diritto | Diritto Mobile | Servizio di consultazione news.