La questione del diritto in Italia
 

è legale il comportamento di questa gente? condominio - associazioni - dimissioni

Geom. D'alfonsi 20 Set 2017 20:19
Salve,
mi hanno consegnato una raccomandata, mandatami dall'unai, nella quale mi si
chiedono diversi anni di quote associative non pagate.

Io con unai feci un corso di 3 mesi diversi anni fa, poi non ho MAI fatto
l'amministratore. Ora a distanza di anni si fanno avanti chiedendomi più di
2000 euro, senza contare che sono disoccupato da una decina d'anni e che i
soldi ovviamente non li ho.

Sono andato a cercare tra le varie carte che ho di quell'esperienza e ho
tutto, anche le targhette, la spilletta, la cravatta, i manuali, gli
opuscoli, ma non il contratto che presumo abbia firmato all'epoca. Ne ho
trovato uno su internet, sempre dell'unai, datato 2010, quindi piu o meno
del periodo in cui feci il corso.
Ebbene vi è scritto che pagavo 350 euro per il primo anno di iscrizione
all'unai e che la cosa sarebbe finita dopo 3 anni e che per dissociarsi
bisognava mandare una raccomandata altrimenti il rinnovo era automatico di
altri 3 anni, questo a vita!
Ora a me sembra che la cosa sia un pò truffaldina, le assicurazioni auto e i
vari contratti gas, luce, ecc beneficiano della legge Bersani per cui uno
conclude il contratto quando vuole.
Per queste associazioni non è così?
Come ne posso uscire fuori? sono veramente disperato.
Per me è stato un capitolo chiuso all'indomani del corso, non posso
materialmente pagare una cifra così.
Vi chiedo aiuto e consigli in merito.
Ho letto qui sul forum in un altra discussione che diverse persone sono
state raggirate in maniera simile con altre associazioni, ma ci dovrebbe
essere una fantomatica sentenza di un tribunale di roma che da ragione agli
utenti. Mi sapete dire qualcosa di più? grazie
Ragnarok 20 Set 2017 22:23
Il 20/09/2017 20:19, Geom. D'alfonsi ha scritto:

> Vi chiedo aiuto e consigli in merito.

Comincia a chiedere copia del contratto da te firmato in forza del quale
ti stanno chiedendo i soldi.
Una clausola del genere deve avere doppia sottoscrizione per essere
valida. Inoltre dovresti averlo firmato come professionista e non come
consumatore altrimenti è del tutto invalido.
Se la quota associativa è annuale possono chiederti solo le ultime 5
annualità, il pregresso è prescritto.


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Geom. D'alfonsi 20 Set 2017 23:01
"Ragnarok" <ragnarok_@fastwebnet.it> ha scritto nel messaggio
news:o7AwB.4283$p3.3307@tornado.fastwebnet.it...
> Il 20/09/2017 20:19, Geom. D'alfonsi ha scritto:
>
>> Vi chiedo aiuto e consigli in merito.
>
> Comincia a chiedere copia del contratto da te firmato in forza del quale
> ti stanno chiedendo i soldi.
> Una clausola del genere deve avere doppia sottoscrizione per essere
> valida. Inoltre dovresti averlo firmato come professionista e non come
> consumatore altrimenti è del tutto invalido.
> Se la quota associativa è annuale possono chiederti solo le ultime 5
> annualità, il pregresso è prescritto.

la clausola ci sta, nel contratto che ho scaricato (contratto non mio, non è
compilato, è un facsimile) ci sono da mettere 3 firme. Il contratto è una
domanda d'iscrizione all'unai e al corso di formazione.
è questo qua:
https://www.unai.it/pdf/corsoamministratorecondominio.pdf

la quota come leggi è triennale ma divisa in 3 comode rate da 300 euro
annuali.

Non ho capito la cosa del professionista, io ero un ragazzo in cerca di
lavoro, per non stare a spasso inutilmente mi sono iscritto a questo corso.
A quei tempi si iscrivevano a decine e non credo che tutti quelli iscritti
abbiano fatto la disdetta, anzi.
Fammi sapere te ne prego.
Geom. D'alfonsi 20 Set 2017 23:14
"Geom. D'alfonsi" <geom@sdalfonsi.it> ha scritto nel messaggio
news:8GAwB.4284$p3.2035@tornado.fastwebnet.it...
>
> "Ragnarok" <ragnarok_@fastwebnet.it> ha scritto nel messaggio
> news:o7AwB.4283$p3.3307@tornado.fastwebnet.it...
>> Il 20/09/2017 20:19, Geom. D'alfonsi ha scritto:
>>
>>> Vi chiedo aiuto e consigli in merito.
>>
>> Comincia a chiedere copia del contratto da te firmato in forza del quale
>> ti stanno chiedendo i soldi.
>> Una clausola del genere deve avere doppia sottoscrizione per essere
>> valida. Inoltre dovresti averlo firmato come professionista e non come
>> consumatore altrimenti è del tutto invalido.
>> Se la quota associativa è annuale possono chiederti solo le ultime 5
>> annualità, il pregresso è prescritto.
>
> la clausola ci sta, nel contratto che ho scaricato (contratto non mio, non
> è compilato, è un facsimile) ci sono da mettere 3 firme. Il contratto è
> una domanda d'iscrizione all'unai e al corso di formazione.
> è questo qua:
> https://www.unai.it/pdf/corsoamministratorecondominio.pdf

leggendo il contratto io non ho timbro e tesserino e non ho fatto altri
corsi per i crediti formativi (pagina 1 di 2 in basso a destra).
Ragnarok 20 Set 2017 23:53
Il 20/09/2017 23:01, Geom. D'alfonsi ha scritto:

Il
> contratto è una domanda d'iscrizione all'unai e al corso di formazione.
> è questo qua:
> https://www.unai.it/pdf/corsoamministratorecondominio.pdf

Se il contratto che hai firmato è quello che vedo il trafiletto che ti
han fatto firmare (seconda firma) non rispetta i requisiti di cui
all'art. 1341 c.c. il quale predica che "non hanno effetto, se non
specificamente approvate, le condizioni che..." e tra queste condizioni
c'è la clausola di tacito rinnovo.
Il contratto che hai (avresti) firmato dice "che Il sottoscritto
dichiara di aver ritirato copia della presente e di accettare, a titolo
di vincolo contrattuale, e con la sottoscrizione della presente domanda
si impegna espressamente a rispettare, lo Statuto dell'Associazione
UNAI, con particolare riferimento agli art." questa non è una specifica
approvazione sia perché contenuta assieme ad altre disposioni, sia
perché tu approvi uno statuto per intero con quella sottoscrizione
mentre con la specifica accettazione tu devi accettare unicamente quelle
clausole e nient'altro, altrimenti non è più specifica.
Ci stanno provando...



---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Geom. D'alfonsi 21 Set 2017 09:46
"Ragnarok" <ragnarok_@fastwebnet.it> ha scritto nel messaggio
news:MrBwB.4287$p3.3503@tornado.fastwebnet.it...
> Il 20/09/2017 23:01, Geom. D'alfonsi ha scritto:
>
> Il
>> contratto è una domanda d'iscrizione all'unai e al corso di formazione.
>> è questo qua:
>> https://www.unai.it/pdf/corsoamministratorecondominio.pdf
>
> Se il contratto che hai firmato è quello che vedo il trafiletto che ti han
> fatto firmare (seconda firma) non rispetta i requisiti di cui all'art.
> 1341 c.c. il quale predica che "non hanno effetto, se non specificamente
> approvate, le condizioni che..." e tra queste condizioni c'è la clausola
> di tacito rinnovo.
> Il contratto che hai (avresti) firmato dice "che Il sottoscritto dichiara
> di aver ritirato copia della presente e di accettare, a titolo di vincolo
> contrattuale, e con la sottoscrizione della presente domanda si impegna
> espressamente a rispettare, lo Statuto dell'Associazione UNAI, con
> particolare riferimento agli art." questa non è una specifica approvazione
> sia perché contenuta assieme ad altre disposioni, sia perché tu approvi
> uno statuto per intero con quella sottoscrizione mentre con la specifica
> accettazione tu devi accettare unicamente quelle clausole e nient'altro,
> altrimenti non è più specifica.
> Ci stanno provando...

Intanto ti ringrazio molto. Stamattina devo vedere un avvocato di un
patronato e gli farò presente la cosa. Certo è strano che questi si facciano
"fregare" proprio su questi cavilli.
Roberto Deboni DMIsr 21 Set 2017 19:24
On 21/09/17 09:46, Geom. D'alfonsi wrote:
>
> "Ragnarok" <ragnarok_@fastwebnet.it> ha scritto nel messaggio
> news:MrBwB.4287$p3.3503@tornado.fastwebnet.it...
>> Il 20/09/2017 23:01, Geom. D'alfonsi ha scritto:
>>
>> Il
>>> contratto è una domanda d'iscrizione all'unai e al corso di formazione.
>>> è questo qua:
>>> https://www.unai.it/pdf/corsoamministratorecondominio.pdf
>>
>> Se il contratto che hai firmato è quello che vedo il trafiletto che ti
>> han fatto firmare (seconda firma) non rispetta i requisiti di cui
>> all'art. 1341 c.c. il quale predica che "non hanno effetto, se non
>> specificamente approvate, le condizioni che..." e tra queste
>> condizioni c'è la clausola di tacito rinnovo.
>> Il contratto che hai (avresti) firmato dice "che Il sottoscritto
>> dichiara di aver ritirato copia della presente e di accettare, a
>> titolo di vincolo contrattuale, e con la sottoscrizione della presente
>> domanda si impegna espressamente a rispettare, lo Statuto
>> dell'Associazione UNAI, con particolare riferimento agli art." questa
>> non è una specifica approvazione sia perché contenuta assieme ad altre
>> disposioni, sia perché tu approvi uno statuto per intero con quella
>> sottoscrizione mentre con la specifica accettazione tu devi accettare
>> unicamente quelle clausole e nient'altro, altrimenti non è più specifica.
>> Ci stanno provando...
>
> Intanto ti ringrazio molto. Stamattina devo vedere un avvocato di un
> patronato e gli farò presente la cosa. Certo è strano che questi si
> facciano "fregare" proprio su questi cavilli.

Non si sono "fregati", ma hanno semplicemente valutato che se avessero
messo la clausola espressa:

"si conferma l'impegno al versamento quota individuale e rinnovo
automatico in assenza di disdetta"

molti si sarebbero tirati indietro.
Interessante esempio di come si selezionano i "furbi" verso gli ingenui
da spennare. E poi ci si meraviglia se tale mercato e' pieno di
mercenari piu' che di professionisti.

In quanto alla associazione proponente, tale richiesta esosa conferma
ancora una volta il tipo di natura commerciale che persegue nei
rapporti tra consociati e quindi, ovviamente, degli stessi verso i
clienti.
Geom. D'alfonsi 21 Set 2017 21:32
"Roberto Deboni DMIsr" <news@*****isienergie.it> ha scritto nel messaggio
news:ividnZUVRNsdaF7EnZ2dnUU78KPNnZ2d@giganews.com...
> On 21/09/17 09:46, Geom. D'alfonsi wrote:
>>
>> "Ragnarok" <ragnarok_@fastwebnet.it> ha scritto nel messaggio
>> news:MrBwB.4287$p3.3503@tornado.fastwebnet.it...
>>> Il 20/09/2017 23:01, Geom. D'alfonsi ha scritto:
>>>
>>> Il
>>>> contratto è una domanda d'iscrizione all'unai e al corso di formazione.
>>>> è questo qua:
>>>> https://www.unai.it/pdf/corsoamministratorecondominio.pdf
>>>
>>> Se il contratto che hai firmato è quello che vedo il trafiletto che ti
>>> han fatto firmare (seconda firma) non rispetta i requisiti di cui
>>> all'art. 1341 c.c. il quale predica che "non hanno effetto, se non
>>> specificamente approvate, le condizioni che..." e tra queste
>>> condizioni c'è la clausola di tacito rinnovo.
>>> Il contratto che hai (avresti) firmato dice "che Il sottoscritto
>>> dichiara di aver ritirato copia della presente e di accettare, a
>>> titolo di vincolo contrattuale, e con la sottoscrizione della presente
>>> domanda si impegna espressamente a rispettare, lo Statuto
>>> dell'Associazione UNAI, con particolare riferimento agli art." questa
>>> non è una specifica approvazione sia perché contenuta assieme ad altre
>>> disposioni, sia perché tu approvi uno statuto per intero con quella
>>> sottoscrizione mentre con la specifica accettazione tu devi accettare
>>> unicamente quelle clausole e nient'altro, altrimenti non è più
>>> specifica.
>>> Ci stanno provando...
>>
>> Intanto ti ringrazio molto. Stamattina devo vedere un avvocato di un
>> patronato e gli farò presente la cosa. Certo è strano che questi si
>> facciano "fregare" proprio su questi cavilli.
>
> Non si sono "fregati", ma hanno semplicemente valutato che se avessero
> messo la clausola espressa:
>
> "si conferma l'impegno al versamento quota individuale e rinnovo
> automatico in assenza di disdetta"
>
> molti si sarebbero tirati indietro.
> Interessante esempio di come si selezionano i "furbi" verso gli ingenui
> da spennare. E poi ci si meraviglia se tale mercato e' pieno di
> mercenari piu' che di professionisti.
>
> In quanto alla associazione proponente, tale richiesta esosa conferma
> ancora una volta il tipo di natura commerciale che persegue nei
> rapporti tra consociati e quindi, ovviamente, degli stessi verso i
> clienti.

Quindi secondo lei ci sono appigli a cui mi possa aggrappare?
Roberto Deboni DMIsr 22 Set 2017 08:19
On 21/09/17 21:32, Geom. D'alfonsi wrote:
>
> "Roberto Deboni DMIsr" <news@*****isienergie.it> ha scritto nel messaggio
> news:ividnZUVRNsdaF7EnZ2dnUU78KPNnZ2d@giganews.com...

...snip...

>> In quanto alla associazione proponente, tale richiesta esosa conferma
>> ancora una volta il tipo di natura commerciale che persegue nei
>> rapporti tra consociati e quindi, ovviamente, degli stessi verso i
>> clienti.
>
> Quindi secondo lei ci sono appigli a cui mi possa aggrappare?

Moralmente e' uno schifo, ma non sono avvocato, e quindi posso
solo suggerirle di rivolgersi ad un buon avvocato
(nel mondo "reale").
Geom. D'alfonsi 22 Set 2017 08:39
"Roberto Deboni DMIsr" <news@*****isienergie.it> ha scritto nel messaggio
news:aoqdnVJfQ9e_NlnEnZ2dnUU78L-dnZ2d@giganews.com...
> On 21/09/17 21:32, Geom. D'alfonsi wrote:
>>
>> "Roberto Deboni DMIsr" <news@*****isienergie.it> ha scritto nel messaggio
>> news:ividnZUVRNsdaF7EnZ2dnUU78KPNnZ2d@giganews.com...
>
> ...snip...
>
>>> In quanto alla associazione proponente, tale richiesta esosa conferma
>>> ancora una volta il tipo di natura commerciale che persegue nei
>>> rapporti tra consociati e quindi, ovviamente, degli stessi verso i
>>> clienti.
>>
>> Quindi secondo lei ci sono appigli a cui mi possa aggrappare?
>
> Moralmente e' uno schifo, ma non sono avvocato, e quindi posso
> solo suggerirle di rivolgersi ad un buon avvocato
> (nel mondo "reale").

lo sto facendo, ma sa com'è la legge in italia? oguno la interpreta come
vuole ed ho avuto brutte esperienze con avvocati per cui terrei ad avere dei
riferimenti normativi anche da altre fonti.
Per esempio l'utente di prima , Ragnarok, mi ha dato un ottimo suggerimento.
Davide 25 Set 2017 10:34
Il 22/09/2017 08:39, Geom. D'alfonsi ha scritto:
> Per esempio l'utente di prima , Ragnarok, mi ha dato un ottimo
> suggerimento.

Io farei finta di niente lasciando decorrere la prescrizione.
Ci stanno provando ma non credo che sborsino soldi per un
decreto ingiuntivo e un pignoramento (siamo su almeno 1000
euro di spese legali ed oneri) per ognuno dei polli da spennare.
Ragnarok 25 Set 2017 13:35
Il 25/09/2017 10:34, Davide ha scritto:

> Io farei finta di niente lasciando decorrere la prescrizione.
> Ci stanno provando ma non credo che sborsino soldi per un
> decreto ingiuntivo e un pignoramento (siamo su almeno 1000
> euro di spese legali ed oneri) per ognuno dei polli da spennare.

;a quale prescrizione vuoi far decorrere se ha ricevuto una raccomandata?


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
soccmel 25 Set 2017 13:43
Il 22/09/2017 08:39, Geom. D'alfonsi ha scritto:

> Per esempio l'utente di prima , Ragnarok, mi ha dato un ottimo suggerimento.

Però tu in altri thread qui (e pure in altri ng) lo insulti con altri
nickname, vero Gianluca?
Geom. D'alfonsi 25 Set 2017 16:57
"Ragnarok" <ragnarok_@fastwebnet.it> ha scritto nel messaggio
news:yS5yB.4338$p3.1741@tornado.fastwebnet.it...
Il 25/09/2017 10:34, Davide ha scritto:

> Io farei finta di niente lasciando decorrere la prescrizione.
> Ci stanno provando ma non credo che sborsino soldi per un
> decreto ingiuntivo e un pignoramento (siamo su almeno 1000
> euro di spese legali ed oneri) per ognuno dei polli da spennare.

;a quale prescrizione vuoi far decorrere se ha ricevuto una raccomandata?


------------------------

ho sentito 3 avvocati diversi e tutti e 3 hanno detto di pagare, che tanto
alla fine anche se x le lunghe dovrò cacciare i soldi, mi hanno consigliato
di raggiungere un accordo e finirla là.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La questione del diritto in Italia | Tutti i gruppi | it.diritto | Notizie e discussioni diritto | Diritto Mobile | Servizio di consultazione news.